agenzia immobiliare bergamo olivati

agenzia immobiliare bergamo olivati
risolviamo problemi di casa dal 1990

venerdì 1 luglio 2022

Investimento #immobiliare da reddito? Spesso conviene il trilocale, #Bergamo e oltre


✅ Vale per Bergamo e resto d'Italia: oggi gli appartamenti da acquistare per darli in affitto sono pochi, o meglio ci sono pochi bilocali in vendita perché sono presi d'assalto dagli investitori che vogliono salvare i loro risparmi dall'inflazione.

✅ Conviene allora, spesso, comprare un trilocale in periferia o nell'hinterland, che si trova a prezzi uguali a un bilocale più centrale, e si affitta o allo stesso canone o, spesso, a qualcosa di più, anche perché ci entra una famiglia o un gruppo di più persone, che può sostenere un affitto maggiore. 

➡️ A Carvico, vicino a Bergamo e ben collegato con l'asse interurbano, treno e autobus, proponiamo questo trilocale-affare libero e pronto per essere affittato

Vuoi vendere il tuo appartamento, libero o affittato? Chiamami, abbiamo molti investitori che stanno cercando! 3356069107
Agenzia immobiliare Olivati
Risolviamo problemi di casa dal 1990

martedì 28 giugno 2022

Hai una #casa da vendere a #Bergamo e oltre? Parliamone insieme

bergamo casa vendita

L'Agenzia Immobiliare Olivati è a Bergamo Via Moroni 240/D


A Bergamo, come dappertutto, vendere casa e' un passo importante. Spesso è il preludio ad un altro passo, quello di comprare una nuova casa.


Oppure vendere casa serve a realizzare liquidità, per risolvere altri problemi o costruire altri progetti.
C'è bisogno di calma, di tranquillità e di lucidità. 

Per questo nel nostro ufficio ragioniamo con i nostri clienti per trovare la soluzione migliore e più soddisfacente per loro.

Parliamone insieme. Chiama per fissare un appuntamento nella nostra agenzia immobiliare a Bergamo Via Moroni 240/D (incrocio via Carducci). Se vendi casa fuori Bergamo, abbiamo venduto dappertutto, chiamami per approfondire e ti spiego come.


Chiama ora!

Agenzia Immobiliare
Olivati Bergamo
Tel. 335-6069107
info@olivati.com

domenica 26 giugno 2022

Le 3 cose da fare prima di cercare #casa (vale anche se non sei a #Bergamo)

agenzia immobiliare bergamo olivati
La casa dei sogni? Se la vuoi, devi prima rispondere 
a 3 semplici domande

A grande richiesta ripropongo un post gettonatissimo di un paio d'anni fa. Enjoy 😊

Se stai cercando di comprare casa, a Bergamo o nel resto del mondo, fermati. Devi prima fare 3 cose se non vuoi rischiare di guardarti allo specchio scuotendo la testa, dopo l'ennesima perdita di tempo. Fortunatamente non sono cose difficili ma 3 verifiche su: "perché sto cercando casa", "quanto vale la casa che voglio permutare", "quanto mutuo mi dà la banca".

1. Perché sto cercando casa?

L'incubo di tutti gli agenti immobiliari è il cliente (per fortuna assai raro) che dice "vorrei un appartamento" (e poi si ferma senza specificare). Ma come lo sta cercando? Con quante camere da letto? In quale zona? Per quante persone? Con quali caratteristiche? Attico o piano terra con giardino? Insomma le variabili sono moltissime, giusto lasciare elastica la richiesta ma un punto di partenza bisogna averlo, se si vuole arrivare a un punto d'arrivo. E il punto di partenza è la domanda: "perché sto cercando casa?", quali sono le motivazioni profonde della mia ricerca? Voglio un tetto sulla testa che sia mio dopo la gioventù passata in famiglia? Ho già casa ma diventa stretta perché la famiglia si allarga? Sono in affitto e voglio una casa di proprietà? Mi devo trasferire per lavoro? Fatta questa intervista al consumatore, l'agente immobiliare professionale sa che non bisogna trasformare le specifiche della richiesta del cliente in un letto di Procuste che taglia fuori tutto il resto (e qui sta la parte difficile). Il mediatore immobiliare migliore è quello che sa interpretare i bisogni latenti e nascosti del cliente, che magari ha chiesto un appartamento con giardino e finisce per comprare un attico con terrazzone (o viceversa). Ma, ripeto, un punto su cui fare perno col compasso è fondamentale per disegnare il perimetro della ricerca, che poi si potrà allargare o restringere strada facendo e approfondendo la consulenza con l'acquirente. E il punto di partenza è la motivazione profonda della ricerca immobiliare del cliente.

2. Quanto vale la casa che voglio permutare?

Oggi l'80 per cento delle famiglie italiane hanno casa di proprietà, quindi il mercato è prevalentemente di sostituzione o permuta: vendo il tetto vecchio per comprare il tetto nuovo. Il valore della mia casa è fondamentale per la definizione del budget della mia ricerca. In questi casi bisogna sempre partire dall'ipotesi più pessimistica, per evitare sorprese strada facendo. Il punto di partenza dell'operazione è una stima professionale dell'immobile da vendere, e per professionale intendo fatta da un professionista del commercio di case cioè un agente immobiliare, che ci mette la faccia raccogliendo un incarico di vendita che lo impegna in termini d tempo, risorse e denaro. Mal che vada, in base a questa valutazione tecnica, dalla vendita del mio immobile ricaverò la cifra x? Bene, e io per definire il budget della mia ricerca considero proprio di ricavare dalla vendita di casa mia la cifra x, se non un qualcosina di meno. La buona notizia è che, con un mercato immobiliare in ribasso, si abbassa anche il valore del tetto nuovo che voglio acquistare, insieme a quello del tetto vecchio da vendere per finanziare l'acquisto. Anzi, diminuendo i valori degli immobili da permutare diminuisce, in proporzione, la differenza da sborsare per avere il tetto nuovo, più bello più grande in una zona migliore ecc.

Quindi, se non si esce dal mercato ma si fa un'operazione di permuta non ci si smena mai, anche in un periodo di crisi. Per far funzionare la permuta devo partire dalla vendita del tetto vecchio, che si potrà fare solo a valori correnti e realistici, cioè ribassati rispetto al periodo delle vacche grasse. Altrimenti il mio desiderio di cambiare casa resta una pia illusione, un wishful thinking come direbbero gli inglesi, e me ne starò inchiodato sul divano del mio soggiorno a mugugnare sul mercato cinico e baro...

3. Quanto mutuo mi dà la banca?

Ci siamo quasi, ma manca ancora una tessera importante del puzzle: se voglio finanziare in tutto o in parte l'acquisto, che cifra posso farmi prestare dalla banca? Inutile passare dal mio bancario di riferimento allo sportello e buttargli là la frase al volo "Ehi, se trovo la casa giusta me lo fate il mutuo?", perché la risposta sarà immancabilmente "Sììì, non c'è problema, stai sereno" (aiuto). Quanti poi si sono accorti, facendo una domanda di mutuo scritta (e non "parlata" al volo col loro amico sportellista) che la banca gli dava la metà dei soldi che chiedevano? Quanti si sono visti respingere la pratica (basta aver pagato in ritardo la rata di un telefono o un televisore), e il loro film "Compro casa" non si è mai più proiettato nelle sale? Anche qui, la soluzione professionale e non approssimativa è quella di farsi fare PRIMA (e non dopo aver perso tempo ed energie alla ricerca della casa dei sogni) un "check-up mutuo" gratuito da un consulente collaboratore di una società di mediazione creditizia regolarmente iscritto all'OAM. Fiaip, la Federazione italiana agenti immobiliari professionali, mette a disposizione questo servizio nelle sue agenzie, dove il consulente del credito può incontrare il consumatore e fornirgli una pre-delibera di finanziabilità prodotta da una banca. Io consumatore ci trovo scritto sopra quanto mutuo mi danno, in quanti anni, con quale rata mensile e tasso di interesse, e quest'informazione per me è preziosa come l'oro.

A questo punto, quando ho la risposta alle domande un due tre, posso cominciare a cercare casa senza rischiare colossali perdite di tempo e frustrazioni degne del Rag. Fantozzi. Buona caccia!

Giuliano Olivati
Titolare di agenzia immobiliare, Bergamo

Vendi o cerchi casa? 

Chiamaci!

Agenzia Immobiliare
Olivati Bergamo
335-6069107
info@olivati.com

sabato 25 giugno 2022

Vuoi vendere #casa questa estate a #Bergamo e provincia?



YouTube

Post del 2018...sempre attuale!
 

Vendere casa d'estate? Certo! Anche a Bergamo luglio e agosto sono mesi ideali per mostrare il vostro appartamento o la vostra villa ai potenziali acquirenti. Per questo noi restiamo aperti tutto agosto, e lavoriamo benissimo!

Molti scelgono giugno e settembre per la villeggiatura, e anche chi esce da Bergamo a luglio e agosto in genere dopo una o due settimane torna. E, se sta cercando casa, si mette a visitare gli immobili sul mercato, complice il bel tempo e le giornate lunghe.

Lo abbiamo sperimentato gli anni scorsi e si sta confermando anche ora a Bergamo e provincia, abbiamo venduto due appartamenti ognuno in due settimane, e un box in una settimana! 

Vuoi vendere casa velocemente? Non aspettare l'autunno.

Chiama ora 
Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
335-6069107

lunedì 20 giugno 2022

Vuoi cambiare #casa a #Bergamo e oltre?


L'operazione di cambio-casa, cioè di permuta tra due immobili, non è semplice, a Bergamo e provincia come nel resto del mondo. I privati di solito non hanno la minima idea di come si svolga un'operazione di permuta, in questo caso indiretta.


Come posso combinare la vendita di casa mia e l'acquisto di una nuova casa? Quali sono i dubbi e le incertezze di chi vuole cambiare casa, a Bergamo come nel resto del mondo? Come possiamo aiutarti a cambiare casa, come agenti immobiliari professionali, gestendo l'operazione dalla A alla Z, nella massima sicurezza?


Bonus: scopri perché questo è

il momento migliore per cambiare casa

Ce ne parla Giuliano Olivati, titolare dell'omonima agenzia immobiliare bergamasca e vicepresidente nazionale della Fiaip, la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali.


Per maggiori informazioni e un consulto gratuito chiama ora!

Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo

mob. 335-6069107

info@olivati.com


venerdì 17 giugno 2022

√ Agente #immobiliare? Un lavoro duro, ma qualcuno deve pur farlo...non solo a #Bergamo

Sempre attualissimo questo post del 27 dicembre 2013...quando riusciremo a spiegare il nostro lavoro, la mediazione, che non è una "cosa", non si vede e non si tocca, ma crea  transazioni immobiliari concretissime?


Cosa fa un agente immobiliare per vendere una #casa? Non solo a Bergamo

Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
Vendi casa a Bergamo? Sembra facile, ma..







Lato venditore:
esame documentazione (atto di proprietà, conformità catastale ecc.), valutazione commerciale dell'immobile con metodo sintetico comparativo, osservatori immobiliari ed esempi comparabili, spiegazione al proprietario delle dinamiche di mercato, trattativa per definire un prezzo di richiesta (asking price) realistico e la tempisica dell'operazione, report e feedback periodici su attività svolte e sentiment dei consumatori, eventuale revisione del prezzo di richiesta per assestare il tiro.


Marketing: home staging per miglior presentazione della casa ai clienti, servizio fotografico, promozione dell'immobilie su web, social network, eventualmente media cartacei e/o volantini se efficaci, incrocio dell'offerta con la banca dati richieste dell'agenzia, telemarketing, email marketing, gestione open house ed eventi promozionali, uso di banche dati MLS condivise con reti di agenzie immobiliari.

Lato acquirente: individuazione esigenze del consumatore, check-up gratuito per mutuo (in collaborazione con un consulente del credito regolarmente abilitato), inserimento richiesta in banca dati dell'agenzia e MLS, ricerca e reperimento offerte compatibilii, sopralluoghi mirati su case in vendita.

Gestione trattativa: mediazione tra opposte istanze di venditore e acquirente (che sono in conflitto d'interessi diretto), definizione e stesura del contratto preliminare di compravendita, assistenza fino al rogito e gestione post-vendita.

Ecco le 10 fasi del lavoro di un agente immobiliare professionale

E' solo una sintesi, in realtà le "cose da fare per" sono ancor di più!

Vuoi conoscere le tecniche che useremo per vendere la tua casa? 

Chiamaci!


Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
Tel. 335-6069107
info@olivati.com

giovedì 16 giugno 2022

√ #Immobiliare, imparare dalla scuola americana (pota, anche a #Bergamo)

Immobiliare Italia
Immobiliare USA scuola real estate americana
Immobiliare: unire il meglio della tradizione italiana e di quella americana? Sì può
  • Chi controlla il mercato?
  • Chi ha in mano l'offerta.
  • E nell'immobiliare chi ha in mano l'offerta?
  • Gli agenti immobiliari che acquisiscono incarichi di vendita.
  • Perché si vendono le case? 
  • Le case si vendono per il prezzo. Condizione non sufficiente, ma certamente necessaria.
  • Quindi chi acquisisce incarichi a prezzo...
  • Determina la vendita degli immobili.
  • Chi fa lavorare gli altri nell'immobiliare?
  • Chi acquisisce incarichi a prezzo.
  • Chi è il "datore di lavoro" degli altri agenti immobiliari?
  • Chi reperisce e contrattualizza il prodotto da vendere, e lo condivide con i colleghi che lo vendono.


  • Ma allora perché in Italia l'acquisizione di incarichi di vendita viene lasciata ai ragazzini inesperti, apprendisti o abusivi, mentre gli agenti immobiliari più anziani ed esperti si limitano spesso a mostrare gli immobili ai potenziali acquirenti?
  • Perché far vedere le case è più facile che andarsele a cercare, e gli agenti immobiliari navigati hanno perso la grinta che avevano da ragazzi, quando rubavano il mestiere con le unghie e coi denti.


  • Perché invece negli USA accade il contrario, e l'acquisitore (listing agent) vale più del venditore (show agent)?
  • Perchè il marketing è nato in America, e nelle 4 P del marketing (Prodotto - Prezzo - Punto vendita - Pubblicità) quelle più importanti sono le prime 2: si vende solo il Prodotto prezzato al giusto Prezzo di mercato.
  • Quindi noi agenti immobiliari del Belpaese dobbiamo americanizzarci?
  • No, siamo e resteremo italiani quindi unici. Ma dobbiamo avere l'umiltà di importare dagli USA le cose che funzionano, come abbiamo importato l'agenzia immobiliare organizzata, la modulistica, il telemarketing, il web marketing, ecc. ecc.

Oh, yeah!

Vuoi vendere casa tua entro 3 mesi, senza cincischiare in questa fase di mercato? Chiamaci per conoscere le tecniche che usiamo per vendere le case.

Tel. Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
335-6069107

✅ La figura del mediatore immobiliare super partes è tipicamente italiana, e ne andiamo fieri. Che cosa possiamo imparare dai colleghi americani? La strutturazione professionale dell'attività dell'agenzia immobiliare moderna, con una forte attenzione sui risultati attraverso un piano marketing strutturato.
➡️ Vuoi conoscere il piano marketing per la vendita della tua casa (ufficio, negozio, capannone, terreno...)? Chiamami, parliamone insieme 3356069107


lunedì 13 giugno 2022

Vuoi vendere #casa / immobile a #Bergamo o Lombardia velocemente?



Post di 4 anni fa...attualissimo!


Chiama ora se vuoi vendere casa (o qualsiasi altro tipo di immobile) a Bergamo e Lombardia in un periodo da 1 settimana a 3 mesi, al massimo valore di mercato di oggi!

Vendere velocemente casa a Bergamo e Lombardia? E' assolutamente possibile, stiamo vendendo appartamenti in due settimane e box in una settimana!

Chiama ora per un consulto gratuito!

Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
3356069107
info@olivati.com

venerdì 10 giugno 2022

Perché è inutile cercare di vendere una #casa fuori prezzo (vale anche fuori #Bergamo)

marketing immobiliare vendita casa bergamo
Cos'è che fa vendere le case?

Riproponiamo un evergreen gettonatissimo

Insegnando marketing immobiliare, ma soprattutto conducendo un'agenzia immobiliare, ci si rende presto conto di quale sia la leva più importante del "marketing mix". Ed ecco il domandone: nel settore immobiliare, qual è la P fondamentale tra le quattro P del marketing (Prodotto - Prezzo - Punto vendita - Pubblicità)? Qualcuno dei miei 25 lettori (magari il proprietario di un immobile che non si riesce a vendere) risponderà: Pubblicità. Qualche agente immobiliare con una fiammante illuminatissima vetrina su strada, o un ufficio cool, dirà: Punto vendita. Qualche costruttore, che lui le case le costruisce bene, affermerà: Prodotto.

No amici, mi dispiace ma non funziona così. Le case si vendono per un motivo solo: il Prezzo. Infatti se ho una casupola sgrausa, con un semplice cartello A4 scritto a pennarello sul portone, un agente immobiliare con un banchetto al mercato, ma la casupola è prezzata giusta, la venderò. Viceversa se ho il più bel palazzo del mondo, promosso dall'agenzia immobiliare multinazionale più cool dell'universo con la campagna pubblicitaria più costosa, massiccia e pervasiva che si possa congegnare, ma se questo palazzo è fuori prezzo, non lo venderò. E quell'agenzia immobiliare, al massimo, lo avrà usato come trofeo per farsi pubblicità ("guardate che case da sogno abbiamo in vendita...dateci da vendere pure la vostra, siori e siore!"). 


Ma non è mica vero che si vendano solo le case da sogno. Si vendono anche quelle sgrause e quelle mediane, le case very normal che abbiamo noi persone normali. Ogni casa si vende, ma al suo giusto prezzo di mercato, e fuori mercato non si vende nessuna casa. Quindi diventa fondamentale, per un agente immobiliare che non vuole perdere e far perdere tempo e denaro, imparare a prezzare in modo corretto l'immobile da mettere in vendita, e argomentare questo "pricing" al proprietario, che nel 110% dei casi chiede un valore sopra quello di mercato.


Qualcuno dice: ma allora, se il proprietario parte da una corretta valutazione di mercato del suo immobile, la casa si vende da sola e l'agente immobiliare è inutile. Ancora una volta, non funziona così.

  1. In primis il problema non si pone perché il proprietario non riesce a non sovrapprezzare la sua casa, succede anche agli stessi agenti immobiliari quando vendono il mattone loro e non di altri, figuriamoci al classico "privato vende". "La mia casa è la più bella del palazzo, della via, del quartiere, della città, ho rifatto il bagno 5 anni fa, il box è bellissimo, ci metto il motorino di mio figlio oltre alla macchina, la vista è sulla stazione epperò riposante, e comunque qui ci vuole l'amatore, voi agenzie immobiliari avete una lista di investitori giusto?" - Sì, ce l'abbiamo, ma sono investitori perché vogliono comprare case sottoprezzo, non sovrapprezzate. Per quanto riguarda l'amatore, vi do una brutta notizia, è fuggito a cavallo dell'unicorno...
  2. Il proprietario non ha la minima idea della promozione immobiliare, che è difficile per gli stessi agenti immobiliari, figuriamoci per il "privato". Vi confido un inconfessabile segreto (lo so non dovrei, ma...): cosa facciamo noi mediatori professionali quando ci sentiamo un po' giù? Andiamo a scovare su internet gli annunci immobiliari del "privato vende" (i più gustosi sono i "no agenzia"), leggiamo le descrizioni, le informazioni fornite, guardiamo le foto...e il buonumore come per magia ritorna: tranqui, di un buon agente immobiliare ci sarà sempre bisogno.
  3. Quand'anche azzeccasse per avventura un annuncio sul web, il proprietario non farà mai e poi mai telemarketing attivo, non alzerà il telefono per ore e ore chiamando il suo elenco clienti (che non ha) e tutto il circondario per informarlo della nuova casa in vendita...e questo non per scommessa una mattina, ma tutte le mattine del mondo, dalle 9 alle 12. Vi assicuro che è una delle azioni commerciali più dure e stranianti, tanto che ci sono dei formatori che insegnano come prepararsi psicologicamente al pesante compito del telemarketing, che si eviterebbe volentieri salvo che spesso fa vendere le case...
  4. Il proprietario non sa gestire una trattativa immobiliare, a partire dal primo sopralluogo del potenziale acquirente fino alla proposta d'acquisto, al preliminare ecc ecc. - l'atteggiamento del proprietario sarà sempre "come, io ti do l'occasione di acquistare la casa più bella dell'universo e tu me la svaluti e mi offendi con una controfferta?!?"
  5. Il proprietario non sa scrivere una proposta d'acquisto e un preliminare, può certo affidarsi a un professionista (pagandolo profumatamente) ma intanto avrà perso il momento magico della vendita: "Ah le piace casa mia e vuole scrivere due righe? Aspetti che chiedo al notaio all'avvocato al commercialista a mio cugGino gIometra che scriviamo giù 'ste due righe..." - Sì ciao, intanto i giorni passano, il potenziale acquirente vede altre 10 case in vendita e quando lo richiami ti dirà che deve pensarci ancora. Ah, dici che ti fai preparare una bozza in anticipo? Davvero astuto.. ma se poi non sai integrarla e modificarla in base alla trattativa, è come dare una pistola carica a un bambino...lascia perdere che è meglio.
Potrei proseguire con molti altri esempi. Gli americani dicono anche che è pericoloso far entrare estranei in casa, magari a tutte le ore, senza che questi siano passati al vaglio e accompagnati da un agente immobiliare, ma per carità non si vuole spaventare nessuno. Era solo per dire che il corretto "prezzamento" (in inglese "pricing") dell'immobilie in vendita non è il punto di arrivo ma di partenza della commercializzazione, la sua condizione necessaria (anche se non sufficiente).

Morale della favola: tra le quattro P del marketing immobiliare la Più importante è il Prezzo, o meglio il giusto rapporto Prodotto/Prezzo, che è precondizione di tutte le altre...ma poi servono anche Punto vendita e Pubblicità, e alla fine capacità di mediare e di scrivere un valido contratto preliminare. Quindi le case si vendono per un motivo solo, il prezzo, ma attraverso una serie complessa di azioni commerciali specifiche. E alla portata del "privato vende" non è né la corretta stima del valore di mercato, né la gestione dell'operazione di vendita. 


E' come quando mi si rompe il tubo del lavandino e cerco di riparlarlo da solo: disastro in arrivo. Però attenzione, non fate come molti proprietari che pensano (e spesso dicono) "se sei un professionista del real estate devi vendere casa mia fuori prezzo", perché questo è impossibile, a meno di non organizzare corsi di Ipnosi per agenti immobiliari...


Giuliano Olivati


Vuoi sapere a che prezzo puoi vendere la tua casa a Bergamo e dintorni? Chiamaci!

Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
335-6069107
info@olivati.com

venerdì 3 giugno 2022

Trilocale - quadrilocale #Carvico: #attico panoramico, affare solo Euro 99.000

Carvico (BG) vendesi arioso e luminoso trilocale ampia metratura, trasformabile in quadrilocale, al secondo e ultimo piano, con cantina e box. 

Comodi terrazzi, vista panoramica. Termoautonomo, subito abitabile. Parzialmente climatizzato, ottime condizioni. Un quarto d'ora da Bergamo con l'asse interurbano.


CE E EP gl, nren 178,94 kWh/mqa

Affare, prezzo ridotto Euro 99.000!

Tel. 3356069107


giovedì 2 giugno 2022

Sempre più attuale: come si fa una stima #immobiliare a #Bergamo (e non solo)

come si fa una valutazione immobiliare
Stimare un immobile? Lavoro duro, ma qualcuno deve pur farlo...

Ripropongo uno dei miei cavalli di battaglia evergreen..Non si può valutare una casa un tanto a metro quadro, la stima del valore commerciale deve tenere conto di molte caratteristiche e variabili. Non si può improvvisare. Perché? Ma perché la corretta definizione del prezzo di vendita è condizione necessaria, sebbene non sufficiente, per la vendita di un immobile. Affidati a chi svolge questa professione dal 1990 come me... parliamone insieme 3356069107

Premessa: qui si parla al grande pubblico usando la lingua italiana, senza paroloni tecnici e formule matematiche. Docenti di estimo, invasati della lingua inglese e saputelli immobiliari passino oltre.

Il metodo più comunemente utilizzato per le stime effettuate dalle agenzie immobiliari è quello sintetico-comparativo, dove la valutazione deriva dal confronto con immobili simili venduti di recente nella stessa zona. Un'evoluzione di questo metodo è il sistema dei comparabili, che utilizza il raffronto con 1-2-3 affari fatti in zona negli ultimi mesi per una stima ancor più precisa dell'immobile.

Un utilissimo inquadramento è dato dall'Osservatorio Fiaip dei prezzi degli immobili di Bergamo e provincia, e per quantificare il numero di immobili offerti in vendita sul web in una data zona e i valori richiesti dai proprietari sono utili i meta-motori di ricerca specialistici.

L'agente immobiliare come esperto del mercato resta comunque fondamentale per la valutazione, qualsiasi metodo o combinazione di metodi si adotti: per applicare correttamente all' immobile specifico da valutare i paramenti fatalmente generici dell'Osservatorio, come per attribuire il giusto peso ai comparabili nella comparazione, come pure per fare la tara alle richieste spesso fuori mercato riportate negli annunci dei portali immobiliari (che non sono altro che il termometro delle aspettative di realizzo dei proprietari-venditori).


E ora, a grande richiesta, un po' di inglese che mai deve mancare ai giorni nostri...

Nella stima a forchetta (min/max) il valore normale di vendita/normal sale è quello massimo di riferimento ad oggi, mentre il valore "quick sale" prevede una vendita veloce (massimo 6 mesi) con uno sconto del 15% sul valore normale.

Quest'ultima ipotesi incorpora anche una possibile trattativa sul valore normale di riferimento. Va anche detto che in un mercato come quello attuale, temporeggiare non è, in generale, la strategia migliore per valorizzare l'immobile in vendita.

Il valore "quick sale" va quindi considerato come un paracadute prudenziale, secondo il ragionamento "nell'ipotesi più pessimistica, questo è il valore di liquidazione veloce di questo cespite".

Giuliano Olivati
Titolare di agenzia immobiliare, Bergamo

Vuoi conoscere il valore della tua casa? 

Chiamaci!

Agenzia Immobiliare 
Olivati Bergamo

Tel. 335-6069107
info@olivati.com

La valutazione è un passo fondamentale per vendere la tua casa. Non lasciarlo all'improvvisazione, affidati a chi come noi sta ogni giorno nel marcato della #casa (dal 1990) e monitora l'andamento dei prezzi in tempo reale. Chiamami, parliamone insieme 3356069107