agenzia immobiliare bergamo olivati

agenzia immobiliare bergamo olivati
risolviamo problemi di casa dal 1990

venerdì 10 febbraio 2017

Le 5 cose da fare per preparare la #casa per il mercato (non solo a #Bergamo)

allestire casa per la vendita
Home staging per tutti

Le 5 cose da fare per preparare la casa per il mercato 

Ho visto case che voi umani non potete immaginare. Appartamenti con il letto di mosche morte sul davanzale e mici di polvere che si inseguono sul pavimento, mansarde con persiane pericolanti e taverne con dentro più muffa di una forma di Gorgonzola...

L'italiano è un animale strano. Quando deve vendere la macchina usata la tira a lucido in modo maniacale, quando invece vuole mettere sul mercato (vendita o affitto) la sua casa, la tratta spesso come una pezza da piedi, come se dicesse: malnata dimora, una volta mi andavi bene e ora non più, ti ammollerò a qualcun altro ma ti dovrà conoscere nella tua forma peggiore.

Eppure basterebbe poco per tirare insieme una casa accettabile per una presentazione commerciale...eggià, perché gli immobili non si vendono da soli, bisogna saperli commercializzare a partire dalla presentazione. Il consiglio del vostro agente immobiliare (cioè me)? Come base di accettabilità bastano 5 accorgimenti: pulire e rinfrescare - decongestionare - spersonalizzare - illuminare - rivitalizzare.

Premessa marketing: dovete vedere casa vostra con gli occhi di un estraneo che viene a visitarla...provate a fare questo esperimento mentale.

Missione: la vostra casa è bellissima, e voi dovete aiutare chi la visita a rendersene conto.

1. Pulire e rinfrescare

Sembra un consiglio banale ma non lo è. I potenziali acquirenti cioè le mogli o fidanzate delle coppie che visitano l'immobile in vendita (sono le donne che scelgono la casa, ah non ve n'eravate mica accorti?) non sono generalmente architetti, ingegneri, agenti immobiliari o muratori. Le signore non hanno, a differenza dei tecnici, un software cerebrale che gli fa percepire solo i muri, e sono molto influenzate dall'igiene e dalla pulizia di un alloggio, come pure dagli arredi e dalle carabattole lasciate in giro. Arieggiare, pulire e profumare una casa costa poco (un po' di olio di gomito) e rende moltissimo in termini commerciali. Inoltre ci starete dentro meglio anche voi se ci abitate. La seconda operazione di preparazione commerciale immobiliare con il miglior rapporto costo/benefici è la mano di bianco alle pareti, che spesso cambia faccia alla casa, portando alla vendita in pochissimo tempo (se il prezzo richiesto è sensato ovviamente).

2. Decongestionare 

Tutto ciò che è più piccolo di un pallone da basket va tolto dalla vista e messo nei cartoni in cantina o ripostiglio in attesa del trasloco. Ninnoli, ammennicoli, statuine di pongo del bambino, cani di peltro sul controbuffet disturbano la vista e la mente del potenziale acquirente o inquilino, che invece deve concentrarsi sull'esperienza-casa e sulle vibrazioni che suscita in lui.

3. Spersonalizzare

E' una conseguenza del punto precedente: il decongestionamento dagli ammennicoli, foto del matrimonio e della prima comunione, diplomi da Giovane Marmotta, coppe del torneo di backgammon dell'oratorio ecc. rende leggibile la casa da parte del potenziale acquirente o inquilino. Costui (ovvero costei) sta facendo un esperimento mentale: come sarebbe per me vivere qui? Come mi sentirei? Se il dagherrotipo della bisnonna ti fissa con occhi di brace da sopra il camino, l'esperimento non viene bene e il (la) cliente passa ad una nuova offerta immobiliare.

4. Illuminare

Laggente ama una casa ariosa e luminosa? E voi dategliela! Via cortine oscuranti di velluto alle pareti, via lucette fioche da cavarsi gli occhi, facciamo entrare quanta più luce possibile per rischiarare gli ambienti e svelare i volumi (che al buio non sono leggibili). Ricordate: luce = vita, buio = morte, e voi non state vendendo o affittando il cimitero monumentale.

5. Rivitalizzare

Proprio perché la casa significa la vita per le persone, va rivitalizzata. Come? Scegliete un punto focale in ogni stanza e coloratelo. Mettete dei cuscini arancioni sul letto, un fiore in bagno (senza esagerare vi prego), buttate un telo colorato di traverso sul divanone, inventatevi qualcosa ma tirate su sta casa che sembra un mortorio...

Ok. Fatto? Quindi adesso la casa si vende/affitta da sola? Ovviamente no, ma da ora il vostro agente immobiliare di fiducia ha campo libero per la commercializzazione dell'immobile, previa definizione del prezzo in accordo con la proprietà: piano marketing e iniziative pubblicitarie, gestione visite e trattative. 

Prima, credetemi, è come andare in macchina col freno a mano tirato: si fa un casino di fatica e non si va molto lontano.

Giuliano Olivati 
Titolare di agenzia immobiliare, Bergamo